Nota stampa di Forza Italia Sansepolcro sui nuovi migranti arrivati in provincia di Arezzo

di:
14 Agosto 2017

Sulla base di un documento ufficiale pubblico sull'affidamento di migranti in provincia di Arezzo emanato dal Ministero dell’interno, il Coordinamento di Forza Italia di Sansepolcro ha diramato una dura nota stampa che stigmatizza l’arrivo in provincia di Arezzo di 1700 nuovi migranti, per un costo di circa 20 milioni di euro, oltre ai richiedenti asilo che già sono presenti. “Non sappiamo per quanto tempo e con quali ulteriori modalità”, dice Forza Italia nel suo comunicato, secondo la quale è solo “una storiella” quella secondo la quale i profughi “vengono in Italia di nascosto con dei gommoni improvvisati”. Al contrario, ai berlusconiani biturgensi “sembra tutto calcolato: sulla testa dei migranti ci sono persone che lucrano, afferma la nota, come risulta dalle più recenti indagini giudiziarie in materia”. E Forza Italia asserisce che “alcune Ong risulta infatti che carichino i migranti a bordo senza denunciare gli scafisti, lasciandoli liberi di continuare le loro illecite attività. Altri inoltre, si legge sempre nel comunicato dei forzisti di Sansepolcro, “promettono a queste persone che rimarranno in Italia, anche se nella tratta rischiano di morire annegati. Gli stessi migranti sono sfruttati dagli scafisti e raggiungono l'Italia senza alcuna prospettiva e speranza”. A parere degli azzurri biturgensi “è necessario a questo punto, anche a livello locale, rompere questa spirale che supera il dovere inderogabile di solidarietà per sfociare invece in un business che si fonda su remunerazioni straordinarie”. A Forza Italia “non appare più sostenibile questo modello di accoglienza che, in particolare, in Toscana è stato applicato senza alcuna ragionevolezza”.

Tags